Indietro Leggi

L'ABC del corpo per Lei - Masturbazione Femminile

Conosci il tuo corpo, ama il tuo corpo

Quanto più conosci il tuo corpo, tante più soddisfazioni ti può dare. Anche se la masturbazione è un'esperienza nota alla maggior parte delle donne, capire nel dettaglio come funziona il nostro gioiellino ci permetterà di provare ancora più piacere.

Il monte di Venere

Noto anche come monte del pube, è la parte ricoperta di peli (ma può accadere anche che non lo sia) ed è spesso trascurata. In realtà, la mano posta a coppa sul monte di Venere non solo permette la stimolazione del clitoride durante la masturbazione, ma, con una leggera pressione, anche la ritrazione del cappuccio clitorideo(l'equivalente femminile del prepuzio) e l'esposizione della punta sensibile.

Il clitoride

Fulcro del piacere sessuale femminile, il clitoride è molto innervato e risponde agli stimoli giusti, inturgidendosi, più o meno come fa l'asta del pene. Per dimensioni, forma e sensibilità, il clitoride varia da donna a donna: quindi, per cominciare, usiamo delicatezza durante la masturbazione.

Con le donne che hanno un clitoride poco sensibile, usare lingua o dita per scostare il cappuccio e scoprire la punta del clitoride può fare miracoli. Fatta questa operazione, andiamoci piano comunque: le donne un po' apatiche all'inizio, dopo la stimolazione della punta del clitoride, possono reagire in maniera totalmente differente alla masturbazione.

La vagina

Spesso obiettivo del rapporto sessuale, la vagina è un canale che si allunga durante l'eccitamento per accogliere le dita o il pene. Diversamente dal clitoride, non è particolarmente sensibile, anche se alcune donne affermano di provare piacere grazie al punto G. Anche la cervice, posta al di sopra della vagina, è considerata da alcune donne una zona erogena; meglio andarci cauti, però non tutte gradiscono la stimolazione di questa parte.

La vagina si autolubrifica durante l'eccitamento, anche se alcune donne possono aver bisogno di una lubrificazione supplementare, soprattutto con partner dotati o pratiche sessuali più tenaci o in caso di cause esterne che provocano secchezza vaginale .

Il tono muscolare varia da donna a donna, ma il potenziale orgasmico di ciascuna può essere rafforzato con la contrazione dei muscoli di Kegel, che consente di incrementare afflusso di sangue verso la parte, forza muscolare e capacità di controllo.

 Per gli esercizi di Kegel, una donna può scegliere tra vari attrezzi e sex toys : pesi di Kegel, coni vaginali, congegni a pressione e stimolatori a impulsi elettrici (simili agli elettrostimolatori addominali), che emanano una lieve (indolore) corrente elettrica che fa muovere il muscolo spontaneamente. Se vi vien voglia di comprarne uno, scegliete una marca affidabile e conosciuta, per andare sul sicuro.

 Altrimenti, ogni donna può eseguire manualmente gli esercizi di Kegel, inserendo un dito nella vagina, poi flettendo e rilasciando i muscoli della parte, fino a quando non avverte una stretta attorno al dito. Stringere e trattenere la stretta per dieci serie da dieci secondi. Eseguire regolarmente gli esercizi di Kegel manterrà in forma il nostro gioiellino.

"Eseguire regolarmente gli esercizi di Kegel manterrà in forma il nostro gioiellino."