Indietro Leggi

Come viene … se ne va

Problemi di orgasmo femminile

Nelle scene di sesso al cinema, l'orgasmo è sempre semplice, reciproco e simultaneo. Nella realtà invece molte donne fanno fatica a raggiungere il piacere con il proprio partner, mentre per altre l'orgasmo arriva troppo in fretta. Per quanto complicato, capire a fondo i meccanismi dell'orgasmo è il primo passo perché il sesso sia appagante. Di seguito alcuni dei problemi più comuni.

  1. Anorgasmia: è una situazione che potrebbe avere cause fisiche o psicologiche, o derivare semplicemente dalla mancanza di preliminari. Alcune donne fanno faticano a raggiungere una lubrificazione sufficiente. Altre vivono una mancanza di desiderio. Questo potrebbe essere il segnale lanciato dal corpo per far capire che non si è pronte per fare sesso con quel partner e di conseguenza per provare l’orgasmo. Potrebbe anche trattarsi di una reazione a un trauma sessuale o ad altre condizioni fisiche. Se la cosa si verifica sporadicamente, non preoccupatevi, può capitare. Se invece si tratta di una condizione sistematica, rivolgetevi al vostro medico per un controllo.
  2. Vaginismo: è una condizione che provoca una contrazione tale della vagina da rendere la penetrazione dolorosa o addirittura impossibile. Anche in questo caso le cause possono essere di natura fisica o psicologica. Vi sono tuttavia diversi modi per curare questo problema. Vincete ogni imbarazzo e rivolgetevi al vostro medico: quanto prima affronterete il problema, tanto prima troverete una soluzione e potrete raggiungere il vostro orgasmo.
  3. Lubrificazione/orgasmo eccessivi: alcune donne raggiungono l'orgasmo troppo in fretta e/o si inumidiscono eccessivamente durante i preliminari o il rapporto, cosa che può ridurre l'attrito e di conseguenza il piacere nell'amplesso. Urinare e asciugarsi può essere di aiuto, occorre però mantenere in parte il lubrificante naturale se si ha intenzione di fare sesso, poiché facilita la penetrazione. Praticaregli esercizi di kegel vi aiuterà a tonificare i muscoli in modo da poterli stingere durante il rapporto sessuale, il che dovrebbe aumentare la sensibilità di entrambi permettervi un orgasmo.
  4. Ipersensibilità clitoridea: alcune donne hanno un clitoride eccessivamente sensibile a qualsiasi tocco (mentre per la maggior parte risulta dolorosamente sensibile dopo l'orgasmo). Adottare posizioni con penetrazione da dietro e scegliere la stimolazione clitoridea indiretta mettendo le mani a coppa sul monte di Venere, o leccando le grandi labbra ma non il clitoride, può essere d'aiuto per evitare questo fastidioso problema. Ricordate che il dolore è un messaggio di avvertimento che ci manda il nostro corpo: se persiste, rivolgetevi a un medico per un controllo. La prudenza non è mai troppa.

    "Ricordate che il dolore è un messaggio di avvertimento che ci manda il nostro corpo: se persiste, rivolgetevi a un medico per un controllo."